Lo Spirito ci permette di incontrare le spiritualità di ogni religione

Colgo dall’Agenzia Fides una parte della lettera dell’Arcivescovo di Algeri, monsignor Paul Desfarges, di alcuni giorni fa.

«L’arcivescovo esprime la sua preoccupazione per “l’abrogazione dell’articolo relativo alla libertà di coscienza anche se il testo non è stato ancora promulgato dal Presidente il cui rientro è previsto dopo oltre due mesi di assenza per malattia. Si annunciano elezioni regionali e legislative ma permangono molte incertezze per l’anno 2021, con una congiuntura economica fragile”. La Chiesa in Algeria, piccola presenza numerica, continua a rappresentare una realtà molto significativa nel Paese. La sua testimonianza e il suo annuncio costituiscono un segno ormai riconoscibile in maniera stabile in termini di dialogo e pacifica convivenza, in particolare grazie alle esperienze di profonda condivisione dei 19 martiri e di grandi rappresentanti come il cardinale Duval e il vescovo Teissier».

Monsignor Desfarges ha concluso: «L’8 dicembre la Madonna, piena di grazia, ci ha accolto nella Basilica a lei dedicata, Notre-Dame d’Afrique, ad Algeri. Il vescovo Teissier ora riposa lì accanto al cardinale Duval. Notre-Dame, in compagnia del nostro fratello Henri (Teissier), del Cardinale Duval, del Beato Charles de Foucauld, dei nostri beati martiri d’Algeria e di tutti i santi, continuerà ad accogliere tutti coloro che, ogni giorno, affidano la loro gioie, ma soprattutto il loro dolore e la loro sofferenza. È la guida della nostra Chiesa e la Madre di tutti i suoi figli, cristiani, musulmani, in cerca di senso, suoi figli della ricerca interiore. Li aiuta a riconoscersi e ad amarsi come fratelli e sorelle. In questi giorni di grazia, i nostri fratelli e sorelle musulmani hanno potuto pregare insieme attraverso la recita della fatiha, cantata da una sorella della Tarîqa Alâwiyya (un ordine sufi – ndr) e dai cristiani presenti. In questi giorni la Madonna, piena di Spirito Santo, ci ha guidati dolcemente a questo stesso Spirito che ci permette di incontrare, anche nella preghiera, le spiritualità di ogni religione “. (LA) (Agenzia Fides 16/01/2021)